Treviri: la città più antica della Germania

Fondata dai romani nell’anno 16 a.C. sotto il nome di Augusta Treverorum, divenne capitale della provincia romana della Gallia e residenza dell’Imperatore Costantino. In epoca recente, invece, ha dato i natali al filosofo tedesco Karl Marx.

Arrivando dalla stazione dei treni di Treviri (Trier in tedesco) giungo nel centro storico attraversando un gioiello di epoca romana: la Porta Nigra. Risalente al II secolo d.C. si tratta della porta romana più grande a nord delle Alpi.

Sempre nel centro storico c’è la Hauptmarkt, piazza principale della città in cui si trova una fontana del XVI secolo e diversi edifici o chiese in stile gotico.

Il Duomo o Dom assomiglia più a una fortezza che ad un luogo di culto religioso.

La Konstantin Basilika o Basilica Palatina di Costantino è una basilica romana ad unica aula coperta, unica nel suo genere ad essere integra ai giorni nostri e per questo protetta dall’Unesco.

Come in tutte le città romane, anche qui non possono mancare le terme. Qui si trovano infatti i resti delle Kaiserthermen situate all’interno di un grande giardino: il Palastgarten. A breve distanza c’è invece il Kurfurstliches Palais o Palazzo del Principe Elettore.

Da visitare anche l’anfiteatro romano situato ai piedi della collina di Petrisberg. Questo anfiteatro aveva capienza di 20000 posti a sedere e veniva utilizzato per spettacoli di combattimento tra gladiatori e animali.

Ma la perla di questa meravigliosa città è il Romerbrucke, ponte che attraversa il fiume Mosella che poggia sui pilastri posati dai romani nel II secolo d.C.

A proposito di Karl Marx c’è la Karl Marx Haus, casa-museo del filosofo ospitata in un edificio barocco del ‘700.

Come arrivare a Treviri? Io ho preso un treno da Città del Lussemburgo. Treviri dista circa 15km dal confine col Lussemburgo.

0

Amburgo, Brema & Lubecca: le città anseatiche

12/01 – 15/01 2017

Tornato a casa dai Balcani, mi avanzano ancora pochi giorni prima di tornare a lavoro. Prenoto l’aereo per Amburgo per visitare tre città tedesche appartenenti in passato alla “lega anseatica”: Amburgo, Brema e Lubecca.

12\01

Atterro all’aeroporto di Amburgo in serata, raggiungo il centro ed arrivo all’ A&O Hamburg City hotel. Esco per cenare e passeggio nella Rathausmarkt (Piazza del Municipio) dove si trova il Rathaus (municipio) di Amburgo, edificio in stile neorinascimentale. Dopodichè faccio ritorno in hotel. La sveglia suonerà presto…

Rathaus

13/01

Sono le 8:30 di una fredda mattinata e la simpaticissima ragazza della reception mi consiglia un itinerario di 5 km da fare a piedi per visitare i punti più importanti della città.

Mi incammino e raggiungo la Hauptkirche St. Jacobi (chiesa di San Giacomo) e la Hauptkirche St. Petri (chiesa di San Pietro), vicinissime tra loro.

Hauptkirche St. Jacobi

Hauptkirche St. Petri

 

 

 

 

 

 

 

Inizia a nevicare e non poteva mancare la tappa al Rathaus visto la sera prima. Tappa successiva è la St. Nikolai Kirche (chiesa di San Nicola), chiesa dell’800 della quale rimane solo il campanile che ancora oggi è uno dei più alti al mondo con i suoi 147,3 m.

St. Nikolai Kirche

Successivamente mi avvio alla zona del porto, la Speicherstadt (città dei magazzini) per visitare il Miniatur Wunderland. Si tratta di un’attrazione composta da ricostruzioni realistiche in miniatura di varie zone del mondo, compresa la “bella Italia”.

Roma

Ultima tappa del giro a piedi è la Elbphilharmonie (Filarmonica dell’Elba), una della sale di concerto più grandi ed acusticamente avanzate del mondo.

E’ mezzogiorno, mi affretto a raggiungere la stazione centrale di Amburgo (Hauptbahnhof) per salire sul treno diretto a Lubecca. Tragitto di circa 45′ e scendo alla stazione Lubeck Hbf. Dopo una breve passeggiata mi trovo davanti all’Holstentor (porta appartentente alla fortificazione medievale di Lubecca)

Holstentor

Oltrepassata la porta si entra nella città. Il centro storico è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Da non perdere a Lubecca:

  • Marienkirche (chiesa di Santa Maria)
  • Lubecker Dom (Duomo di Lubecca)
  • Heiligen-Geist-Hospital (Ospedale di Santo Spirito)
  • Rathaus (municipio)

La pioggia incessante non mi da tregua, prima di sera sono costretto a tornare ad Amburgo.

14/01

L’ultima giornata di questo breve viaggio la dedico alla città di Brema.  Appena fuori dalla stazione de maialini mi danno il benvenuto.. 

Successivamente arrivo nella Marktplatz (piazza del mercato) dove si trovano le principali attrazioni di Brema:

  • Rathaus (Municipio)
  • Bremer Roland (Statua di Rolando)
  • Bremer Dom (Duomo di Brema)

Bremer Roland

Bremen Dom

Rathaus

Quanti di voi conoscono “I musicanti di Brema”? (Die Bremer Stadtmusikanten) Famosa favola pubblicata dai fratelli Grimm (per chi non lo sapesse sono gli stessi della fiaba Hansel e Gretel). A Brema troverete la statua dedicata a questa fiaba.

 

 

 

 

 

 

Consiglio di sedervi di fronte a questa statua e leggervi la fiaba. E’ sempre un modo per tornare bambini…

15/01

Anche questo viaggio volge al termine e guardando dal finestrino dell’aereo penso alla prossima meta…

0